Bisogno

Mi balzano alla mente due lati diversi ed allo stesso tempo simili della stessa parola: desiderio e necessità.

Mi chiedo spesso: Cosa occorre ai nostri clienti? Qual è la loro esigenza? E poi ancora: Che cosa è necessario per noi collaboratori per poter lavorare bene?

Ma nel cercare una risposta mi rendo conto che le domande sono strettamente collegate.

Abbiamo “bisogno” gli uni degli altri, abbiamo “bisogno” delle stesse emozioni.

I clienti non sono solo fruitori di prodotti -seppur necessari alla loro salute- ma sono persone che spesso frequentano la farmacia per ricevere un consiglio professionale come anche un conforto personale; hanno l’esigenza di vedere coniugato l’aspetto farmaceutico a quello umano.

Ma anche noi collaboratori necessitiamo della stessa cortesia da parte di chi giornalmente entra in farmacia ed attende in fila il suo turno; necessitiamo della loro presenza che ci soddisfa proprio perché ci scelgono rispetto ad altri.

Ed è grazie a questo che si crea quell’armonia di gruppo che rende il lavoro leggero e motivante; ed è tutto questo che da giovane farmacista ritengo di sperimentare nella mia attuale esperienza.

Giovanni Marcuccilli

Farmacia Curio Dentato, Roma